El Cammino di Sanabrés o Mozárabe, è la continuazione della Via de la Plata, proveniente da Siviglia, via Merida, e che, a Granja de Moreruela, nella provincia di Zamora, si separa da essa per proseguire attraverso la regione di Sanabria verso Orense e proseguire fino a la fine del Cammino di Santiago de Compostela.

La Vía de la Plata prosegue il suo Cammino fino a raggiungere Astorga (León) e si unisce in un unico Cammino con il Alla francese, da Roncisvalle.

Cammino di Sanabrés

Strada da Ourense a Santiago

7 giorni/6 notti
€ 475 / persona
Il Cammino di Santiago di Ourense (Cammino Sanabrés) attraversa un ambiente eminentemente rurale con piccoli paesi e villaggi sparsi, ad eccezione della stessa città di Orense. Questo percorso sta riscuotendo sempre più popolarità e buona accoglienza tra i pellegrini di tutte le nazionalità. Ogni anno crescono a buon ritmo… Continua

Origine del Cammino di Sanabres

Forse a prima vista, sentendo questo nome, potrà sembrarvi del tutto sconosciuto perché, dobbiamo dire, Non è così popolare come il Camino Frances, e il suo ben noto Cammino di Santiago di Sarria, o la Via del Nord. Anche conosciuto come Cammino mozarabico, questo, è in realtà una sorta di scorciatoia o deviazione di ciò che è noto come il Via d'argento.

La Vía de Plata è un percorso lungo e molto antico che ha il suo punto di partenza a Siviglia per unirsi finalmente al famoso Cammino Francese ad Astorga.

Origine del Cammino di Sanabres

Essendo così spesso connesso, l'origine del Camino Sanabrés va di pari passo con quella della Vía de Plata. È anche legato ai pellegrinaggi che si facevano a diversi monasteri della provincia di Zamora, come quello di Santa María de Moreruela, del 1163 circa, il più antico di tutta la Spagna; o quello di San Salvador, solo per citarne alcuni.

È stato così poco a poco anche i pellegrini che si sono trasferiti in questi luoghi si unirono a quelli che andavano a Santiago de Compostela.

En Rionegro del PonteIntorno al V secolo fu fondata la Cofradía de los Falifos. Si tratta di una confraternita tuttora mantenuta che gestisce l'Ospizio dei pellegrini del paese. Questa organizzazione era approvato da Clemente VI intorno al 1342, confermato 100 anni dopo da Eugenio IV.

Nel 1506, Felipe El Hermoso, prese questa strada per incontrare Fernando el Católico a Remensal.

Santiago il pellegrino

Come fatto curioso del Camino Sanabrés, è proprio qui la più antica figura conosciuta dell'apostolo Santiago in veste di pellegrino. Risale al XII secolo e si trova sulla facciata di Santa Marta de Tera. Colpisce per la sua bellezza, ma soprattutto per il mistero che rappresenta.

Nell'immagine, l'apostolo ha una borsa decorata con una conchiglia, oltre a un bastone nella mano destra. Tuttavia, il suo elemento più sorprendente è che la sua mano sinistra è mostrata come se stesse agitando.

Nel 1993, nell'ambito delle celebrazioni dell'Anno Giubilare, sono state coniate monete da cinque pesetas con questa immagine dell'apostolo sul dritto.

Completa le fasi del Cammino di Sanabrés

Punto di partenza e città principali

Il Camino Sanabrés da Ourense a Santiago Ha il suo punto di partenza nel monastero cistercense di Santa María de Moreruela. Questo si trova ad una distanza di soli quattro chilometri dall'antica strada romana nei dintorni di Granja de Moreruela.

Qui infatti si conservano ancora alcuni resti di quella che era la porta del recinto, oltre alla fontana del pellegrino.

Il Camino Sanabrés ha una lunghezza di 364 chilometri in totale, suddivisi in 14 diverse tappe. A Viajes Mundiplus, come uno dei principali agenzie del Cammino di Santiago, abbiamo deciso di gestire il percorso solo dalla città emblematica di Ourense, principalmente a causa della poca infrastruttura che esiste da Granja de Moreruela. Di seguito indichiamo le diverse città del percorso completo del Camino Sanabrés:

Tappa 1 da Granja de Moreruela a Tábara

Ha una Estensione di 25 km da Granja de Moreruela a Tábara. Dal punto di partenza e dopo 6 km di viaggio, il ponte di Quinto, le cui origini risalgono al 1920, è il primo monumento da ammirare. Avanzando un po' sulla strada arriveremo a Faramontanos de Tábara per terminare a Tábara.

Tappa 2 da Tábara a Santa Marta de Tera

Ha una Lunghezza 23 km, passava tra Tábara e Santa Marta de Tera. Qui attraverseremo bellissimi campi coltivati, la città di Bercianos de Valverde, Santa Croya e infine Santa Marta de Tera.

Fase 3 da Da Santa Marta de Tera a Mombuey

Partenza da Santa Marta de Tera, con 36 km di percorsoÈ una delle tappe più lunghe. Qui attraverseremo Calzadilla de Tera, poi Olleros de Tera, Villa de Fardón e infine Rionegro del Puente, per lasciare il posto a Mombuey, punto finale.

Tappa 4 da Mombuey a Puebla de Sanabria

Con Estensione di 31 km, parte da Mombuey e si distingue per i suoi splendidi paesaggi. Attraversa Cernadilla, continua fino a San Salvador de Palazuelo, poi Asturianos e Palacios de Sanabria. Finalmente arriva a Puebla de Sanabria.

Fase 5 da Puebla de Sanabria a Lubian

Puebla de Sanabria è il punto di partenza di questi 28 km. È una delle fasi più difficili per il gran numero di promozioni esistenti. Passa per Padornelo e termina a Lubián.

Fase 6 da Lubiano ad AGoudina

Con 25 km in totale, è uno dei più famosi. Andata è Castilla y León e la Galizia ci accoglie con i suoi paesaggi meravigliosi, pieni di foreste. Qui attraverseremo A Vilavella, una delle città di confine, proseguendo per O Pereiro e O Canizo, fino a raggiungere finalmente la bellissima A Gudiña, il punto finale della giornata.

Tappa 7 da Gudiña a Laza

Il punto di partenza di questo Tappa di 34 km È A Gudina. Poco più avanti Campobecerros, Portocamba e infine Laza, dove si conclude la tappa.

Tappa 8 da Laza a Xunqueira de Ambía

Partendo da Laza, Sutelo Verde è la prima città da visitare. Questa fase è in gran parte segnato dal fiume Támega fino ad Alberguería. Continuare a O Veredo e poi continuare a Vilar do Barrio. Questo è uno dei paesaggi più urbani del percorso fino all'ingresso di Cima de Vila, il penultimo paese prima di Xunqueira de Ambía.

Fase 9 da Xunqueira de Ambia a Ourense

Da Xunqueira de Ambía, proseguiamo verso Salgueiros, attraversando diversi comuni e piccoli paesi fino a raggiungere A Castellana. Qui il paesaggio cambia bruscamente da naturale a urbano fino a raggiungere Ourense, il punto finale del 22 km di tappa.

Tappa 10 da Ourense a Cea

La città di Ourense è il punto di partenza di questo Percorso di 22 km. Qui abbiamo la possibilità di passare per Canedo o scegliere Tamallancos, abbastanza simili, sia per distanza che per scenario.

A Canedo attraverseremo Castro de Beiro, poi andremo a Mandrás e infine a Cea. A Tamallancos attraverseremo Bouzas, Viduedo e infine Cea.

Tappa 11 da Cea alla stazione di Lalin

Tappa di 27 km. Da Cea, andremo a Castro Dozón, Santo Domingo, Pontenoufe e A Xesta prima di finire a Lalin.

Fase 12 da Stazione di Lalin a Silleda

palcoscenico breve e bassa intensità de 15 km. Attraverseremo il paese di A Laxe e finiremo per Silleda,

Tappa 13 da Silleda a Ponte de Ulla

È la penultima tappa del Camino Sanabrés, con un tracciato, solo 19,7 km di percorrenza. Attraverseremo villaggi come Riocalvo, Bandeira, Dornelas, O Seixo e San Miguel de Castro. Questo tratto è carico di natura. fino a raggiungere finalmente Outeiro.

Tappa 14 da Ponte de Ulla a Santiago de Compostela

Forte salita a Outeiro e passa per Rubial e Susana. Dopo aver percorso metà del percorso, da a totale di 20,9 km, attraverseremo Vixoi e Angrois, per lasciare finalmente il posto a Santiago de Compostela.